100x100 al servizio della tua azienda!
Usura bancaria, anatocismo e analisi completa dei conti correnti
Recupero interessi non dovuti
e verifica contratti di mutuo leasing swap e derivati

Equitalia, cartelle pazze e contenziosi!

Equitalia: verifica cartelle pazze di Equitalia.

Equitalia, 100×100 Invest ha attivato i seguenti servizi legati al contenzioso fiscale con Equitalia.

Abbiamo sviluppato i seguenti servizi per fornire ai nostri clienti la possibilità di utilizzare tutte le forme previste dalla legge per alleggerire i loro debiti con il fisco.

Inoltre capita sempre più spesso che chi è abilitato alla riscossione dei debiti tributari commetta dei veri e propri errori sia formali che sostanziali, infatti non è raro riscontrare delle imprecisioni che se contestate possono portare ad indubbi vantaggi per il contribuente.

E possibile impugnare le cartelle di Equitalia entro i 60 giorni dalla notifica il giudice di competenza è quello tributario appartenente alla commissione provinciale tributaria.

Nel caso do sanzioni amministrative il succitato termine scende a 30 giorni, mentre per le notifiche di cartelle riguardanti contestazioni previdenziali il termine è di 40 giorni e va contestato presso il giudice del lavoro.

Attenzione anche al fermo amministrativo delle autovetture, fermo che spesso avviene dopo una notifica di pagamento di una cartella esattoriale, in carenza del pagamento entro i termini stabiliti dalla stessa.

I nuovi servizi di 100×100 Invest che riguardano il contenzioso con Equitalia si possono così riassumere:

– analisi cartelle Equitalia e verifica di eventuali anomalie (variazioni sul debito originario, interessi di mora, somme aggiuntive, aggio di riscossione)

– cartelle pazze di Equitalia verifica del giusto procedere di avvisi e solleciti (sollecito, preavviso di fermo, preavviso di ipoteca, avviso di intimazione)

– annullamento cartelle Equitalia

– rateazione del debito

– sospensione della riscossione di debiti con il fisco

– opposizioni a procedure cautelari ed esecutive illegittime (fermi amministrativi, ipoteche e pignoramenti effettuati da Equitalia)

– compensazione del debito fiscale, con eventuali crediti commerciali maturati con la pubblica amministrazione

– guida al rimborso da eccedenza di pagamento cartelle

– guida al rimborso da eccedenza di sgravio cartelle

Vuoi avere tutte le informazioni riguardanti il piano straordinario di rateizzazione di 120 rate ovvero di 10 anni, che è subentrato a quello massimo precedentemente stabilito,  che era paria a 72 rate.

Ricordati che quando il contribuente ottiene la rateizzazione, non viene più considerato inadempiente, ed Equitalia non procede ulteriormente a suo carico con atti d’ iscrizione ipotecaria, pignoramenti o fermi amministrativi.

La rata minima prevista dal piano di rientro con rateizzazione è di 100 euro.

Ricordatevi che la rateizzazione decade quando non vengono pagate più di otto rate anche non consecutive,

Chiaramente per chiedere il piano di rientro a 120 rate ci devono essere delle precise condizioni economiche: come ad esempio grave e comprovata difficoltà economica dettata dalla congiuntura economica e non ha proprie responsabilità, mentre per il piano ordinario a 72 rate è possibile ottenerlo in modo assolutamente più semplice.

In realtà le possibilità sono molto più ampie di quelle che vi abbiamo illustrato e per questo motivo che è bene che vi rivolgiate a chi conosce bene questa materia.

I nostri professionisti, vi assisteranno e vi seguiranno quotidianamente per e difendere i vostri interessi contro gli errori e le scorrette riscossioni effettuate da Equitalia, inoltre vi forniranno tutte le soluzioni per agevolarvi a pagare le somme di cui siete debitori con il fisco.




I dati inseriti in questo modulo saranno utilizzati al solo scopo di fornire le informazioni richieste e saranno soggetti al massimo riserbo, in piena ottemperanza della normativa vigente sulla privacy, e quindi non potranno essere divulgati a terzi senza esplicito consenso dell'interessato.